Per garantire navigabilita ed
un'esperienza visiva ottimale:
la visualizzazione in modalita orizzontale
è stata disattivata .
Ruota il tuo dispositivo in verticale.
Consenso Cookies
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Cookies Policy Chiudi

Home > Blog > Legge Bilancio 2018: Quali Sono le Novità per le Auto?



Cosa prevede la legge di bilancio 2018 per gli automobilisti? Purtroppo non vi sono solo buone novelle: scopri quali sono le novità per le auto (incentivi, bollo, esenzioni, IVA)


“Quanto devo pagare?” è questa la domanda che la maggior parte degli automobilisti italiani si pone, dopo che è stata presentata la nuova Legge di Bilancio 2018: scopriamo insieme quali sono le novità per le auto.


Legge Bilancio 2018: tutte le novità per le auto


Se la Legge di Bilancio così come è stata presentata non subirà revisioni, in linea generale non sarà portatrice di promettenti novelle. Scopriamo i dettagli.


Auto e IVA 2018: blocco per 1 anno, aumento dal 2019


L’IVA resterà invariata per 1 anno per poi subire un primo incremento il 1°gennaio 2019 e il secondo nel gennaio 2020. 

L’aumento sarà così distribuito:


  • L’IVA ridotta salirà dal 10% all’11,5% nel 2019 e arriverà al 13% nel 2020 
  • L’IVA piena passerà dal 22% al 24,2% nel 2019 e salirà ancora al 24,9% nel 2020 e al 25% nel 2021.


Auto Elettriche e a metano: possibilità di incentivi


Carlo Calenda, Ministro dello Sviluppo Economico, in concomitanza della presentazione di GreenItaly 2017, lo scorso 24 ottobre, ha dichiarato: "Stiamo ragionando sulla possibilità di incentivare il passaggio all'auto elettrica e a metano soprattutto per famiglie che hanno redditi bassi e macchine vecchie”.


Inoltre, il 26 ottobre scorso il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti, ha affermato: "Nella Legge di Bilancio 2018, potrebbero essere previsti incentivi per l'acquisto di nuove auto". Si tratterebbe cioè, dei classici bonus rottamazione, che prevede uno sconto sull’acquisto di una nuova auto, per chi decide di rottamare quella ‘vecchia’. 


La Casa automobilistica potrà a sua volta aggiungere un ulteriore sconto per rendere ancora più allettante l'acquisto. 

 

Attendiamo il verdetto.


Bollo auto 2018: prescrizione da 3 a 10 anni


Dal 2018 il bollo auto non pagato andrà in prescrizione dopo 10 anni, e non più dopo 3 anni. La norma avrà inoltre valenza retroattiva: anche un mancato pagamento in teoria già caduto in prescrizione, autorizzerà l'Agenzia di Riscossione a recapitarvi la relativa cartella esattoriale.


Bollo auto e disabilità: quando si è esenti


Gli invalidi con ridotte limitazioni permanenti della capacità motoria possono esentarsi dal pagamento del bollo auto: 


  • Se il veicolo a loro intestato è stato adattato a livello meccanico alle esigenze dell’automobilista, e se la modifica è stata correttamente trascritta sulla carta di circolazione.
  • L’esenzione verrà riconosciuta solo per i veicoli alimentati a benzina con cilindrata non superiore a 2.000 cc, e quelli alimentati a gasolio con cilindrata non superiore a 2.800 cc.


Bollo e auto storiche


Per tutte le vetture (autovetture, motoveicoli, autoveicoli) costruite da almeno 30 anni, spetta in automatico l’esenzione del bollo auto. Dal 1° gennaio 2015, invece, sui veicoli con almeno 20 anni non è più prevista l'esenzione del bollo.


Vieni a scoprire i nostri incentivi nelle concessionarie M.Car.

Condividi

Lascia il tuo commento.


Nome*
Email*

Messaggio*
Accetto Privacy Policy

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
BLOG > tutte le news


Concessionarie BMW e Mini Napoli
Cosa Controllare prima di un Viaggio in Auto: 9 Consigli

> leggi di più
Concessionarie BMW e Mini Napoli
MINI Sooper Days: Non l’Hai Ancora Comprata, Vero?

> leggi di più
Concessionarie BMW e Mini Napoli
BMW, Viaggia in Business Car: Scopri Le Offerte!

> leggi di più