Per garantire navigabilita ed
un'esperienza visiva ottimale:
la visualizzazione in modalita orizzontale
stata disattivata .
Ruota il tuo dispositivo in verticale.
Consenso Cookies
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Cookies Policy Chiudi

Home > Blog > Proteggi il tuo Piccolo: Ecco Come Trasportare i Bimbi in Auto



Come trasporta i bambini in auto in piena sicurezza? Ecco le principali regole di omologazione seggiolini auto, cinture di sicurezza, airbag e tanto altro. Scopri di più


Hai avuto da poco un bambino e desideri conoscere le regole principali su come trasportare i bambini sicuri in auto? Sei genitore già da tempo ma hai dubbi a riguardo? In questo articolo cercheremo di dare una risposta alle tue domande e soddisfare qualche curiosità.


Trasporto bambini in auto e cinture di sicurezza


Le cinture di sicurezza devono essere allacciate da tutti i passeggeri della vettura, anche in presenza di airbag. I bambini non vanno mai trasportati sulle ginocchia di un passeggero, (anche utilizzando una cintura di sicurezza per entrambi): per legge vanno sistemati sugli appositi seggiolini.


Come regolare la cintura di sicurezza in auto per i bambini?


Affinché le cintura di sicurezza siano effettivamente sicure per il piccolo, è necessario aderiscano bene al corpo: la regolazione in altezza dev'essere utilizzata per far passare il nastro della cintura al centro della clavicola; la parte inferiore deve invece aderire al bacino e non all'addome.


Seggiolini auto per bambini: cosa prevede la normativa


bambini sicuri in auto

Le indicazioni per l’utilizzo dei vari tipi si basano sul peso dei bambini. Il trasporto dei bambini sui veicoli è regolato dall'art. 172 del Codice della Strada. 

Il 1° gennaio 2017 sono entrate in vigore le nuove norme sull’omologazione dei nuovi seggiolini per auto, per aumentare la sicurezza dei vostri piccoli. È importante sottolineare che chi già possiede un seggiolino omologato non è costretto a cambiarlo. 

Cosa cambia con la nuova normativa? Cambiano i criteri soprattutto per quanto la scelta dei seggiolini e l’uso degli adattatori, noti anche come “rialzi”. Attualmente, i cuscinetti senza braccioli da sistemare sui sedili per sollevare il bimbo ad altezza delle cinture di sicurezza, se prima erano consentiti per bimbi tra i 15 e i 36 kg (dunque generalmente tra i 4-6 anni), dallo scorso gennaio sono vietati sino ai 125 cm di altezza.


Nello specifico, la normativa europea individua 5 gruppi di seggiolini auto

  • Gruppo 0 (navicella): per bimbi da 0 a 10 kg (fino a 9 mesi circa). Lettini che consentono al neonato di viaggiare sdraiato.
  • Gruppo 0 + (ovetto): per bimbi da 0 a 13 kg (fino a 15 mesi circa). Lettini come i precedenti ma con una maggiore protezione alla testa e alle gambe.


Gruppi 0 e 0+: per legge è assolutamente vietato posizionare i bambini appartenenti a queste categorie, sul sedile anteriore in presenza di airbag inseriti sul lato passeggero. 

  • Gruppo 1: da 9 a 18 kg (da 9 mesi fino a 4-5 anni circa) Dispositivi che vanno fissati all'automobile mediante la cintura di sicurezza. Nota bene: fino ai 9 chili di peso del bambino, il seggiolino deve essere installato obbligatoriamente in senso contrario a quello di marcia. 
  • Gruppo 2: da 15 a 25 kg (da 4 a 6 anni circa) Cuscini con braccioli e a volte dotati di schienale. Questi servono a sollevare il piccolo in modo da poter usare le cinture di sicurezza dell'auto, che in questo modo passano sopra il bacino e sopra la spalla (e non sopra il petto e il collo). 
  • Gruppo 3: da 22 a 36 kg (fino 12 anni circa) Seggiolino di rialzo, senza braccioli, con la stessa funzione descritta nella categoria precedente.


Gruppo 1, 2 e 3: la normativa vigente prevede che questa tipologia di sediolini per bambini, possono essere posizionati su qualsiasi sedile della vettura.

Qual è la sigla di omologazione seggiolini auto?


La sigla ECE R44 garantisce che i seggiolini auto siano omologati nel rispetto di requisiti minimi di sicurezza stabiliti dalla normativa europea. L'etichetta di omologazione può tuttavia, anche indicare che il sediolino è stato omologato secpondo i nuovi standard di sicurezza i-Size (UN R129), che garantiscono  migliori prestazioni in termini di sicurezza.


Fino a quando è obbligatorio utilizzare i dispositivi di sicurezza per bambini in auto?


L'obbligo di utilizzo di questi sistemi termina al compimento dei 12 anni o al superamento dei 150 cm di altezza, perché da quel momento possono usare le cinture di sicurezza normali. Se il bambino, compiuti i 12 anni di età, risulta inferiore al metro e mezzo, è comunque opportuno, anche se non più obbligatorio, che continui a usare il seggiolino di rialzo.


Qual è il posto in auto più sicuro per i bambini? E quello meno sicuro?


Il posto più sicuro è il sedile centrale posteriore poiché più protetto in caso di urto sia frontale che laterale. Se la vostra macchina è dotata di airbag anteriore non mettete mai il seggiolino del neonato davanti, in quanto l'impatto sarebbe devastante.


Cosa succede se non uso i dispositivi di sicurezza obbligatori?


Il conducente del veicolo rischia una multa da 70 a 285 euro e la perdita di 5 punti della patente. Se in auto è presente, anche uno dei genitori del bambino, la multa viene data a costui e non al conducente.


Queste sono le principali regole su come trasportare sicuri i bambini in auto: e tu segui le normative vigenti? Hai ulteriori dubbi? Lascia la tua opinione nei commenti.


Sei alla ricerca di automobili BMW per famiglie, nuove, usate o a Km0? Clicca su M.CAR e trova ciò che più risponde alle tue esigenze.

Condividi

Lascia il tuo commento.


Nome*
Email*

Messaggio*
Preso atto dell' informativa al trattamento dei dati personali​, l'utente:

a) esprime il consenso al trattamento per soddisfare le richieste inoltrate ed eseguire specifiche attività precontrattuali eventualmente desiderate dall'utente*
b) esprime il consenso per l'adempimento degli obblighi previsti dalla legge e da regolamenti*
c) esprime il consenso per finalità commerciali, pubblicitarie, promozionali e di marketing. (leggi)
tali finalità comportano:
· per l'invio di comunicazioni e informazioni relative a nuove offerte di prodotti e servizi, a carattere commerciale e/o di sollecitazione commerciale (newsletter) da parte del titolare del trattamento;
· per svolgere attività di vendita di servizi del titolare del trattamento;
· per l'invio di comunicazioni commerciali non sollecitate, immediatamente identificabili come tali e contenenti l'indicazione che il destinatario delle stesse può opporsi al ricevimento di ulteriori comunicazioni di tal genere;

d) esprime il consenso per attività di profilazione. (leggi)
tali attività consistono nel trattamento di dati personali del singolo utente al fine di analizzare le preferenze commerciali ed ottenere un profilo in qualità di consumatore, così da inviargli offerte commerciali di prodotti o servizi personalizzate. Questo trattamento comporta quindi l'invio di comunicazioni commerciali riguardanti prodotti o servizi ritenuti conformi al profilo commerciale del singolo utente (ad esempio, perchè simili a prodotti o servizi da quest'ultimo già richiesti o acquistati), per un tempo non eccedente quello del trattamento. Questa finalità è infatti connessa a quelle di natura commerciale, pubblicitaria, promozionale e di marketing in senso lato di cui alla precedente lettera c) ed è perseguita soltanto con il consenso espresso dell'interessato.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
BLOG > tutte le news


Concessionarie BMW e Mini Napoli
BMW Serie 1 M Sport: scopri l’offerta esclusiva con rata fissa light

> leggi di più
Concessionarie BMW e Mini Napoli
Premio Industria Felix 2019: M.Car partner dell'evento che premia le migliori realtà campane

> leggi di più
Concessionarie BMW e Mini Napoli
BMW WELCOME DAYS: una settimana di promozioni per la manutenzione della tua auto

> leggi di più